alle origini del SAR

 

thumb_SAR_pannello_web

 

 

 

In occasione de 70° anniversario della costituzione in Italia del Servizio di Soccorso Aereo, si è svolta a Leros dal 6 all'11 settembre 2016 una manifestazione commemorativa, articolata su numerosi eventi, promossa ed organizzata dall’AIAL con il patrocinio dell’Ambasciata e dell’Aereonautica Militare e con la collaborazione del Comune e delle Associazioni d’Arma (Gente del 15°, Trasvolatori Atlantici, AAA di Bari).

 

 

 

thumb_64_in.navigazione

[click on thumbnail to open the gallery - click on link to open the related webpage]   

 

La manifestazione ha ricevuto un supplementare riconoscimento ufficiale con lo scalo a Leros della nave scuola Palinuro nel corso della crociera estiva degli Allievi Sottoufficiali dell’Accademia Navale di Taranto, su richiesta dell’Addetto militare all’Ambasciata Col A. Albanese.

Nel corso dello scalo, che si è protratto per tutta la settimana precedente la manifestazione, l’associazione si è adoperata per supportare le attività di rappresentanza della nave e rendere piacevole ed interessante la sosta ad equipaggio ed allievi.

Una pagina del sito dedicata all’evento riporta dettagli e numerosa iconografia.

Nell’ultimo giorno dello scalo a Leros, la Palinuro ha partecipando ufficialmente alla cerimonia commemorativa presso il monumento dedicato ai caduti della Battaglia di Leros, che ha aperto la manifestazione Alle Origini del Sar.

thumb_silenzio.di.ordinanza

 

Alla cerimonia hanno presenziato le più alte Autorità militari, civili e religiose dell’isola, il Col. Albanese in rappresentanza dell’Ambasciatore e dei Capi di SMD e SMA, e rappresentanti delle Associazioni d’Arma.

Sono inoltre intervenuti numerosi locali, soci e simpatizzanti dell’associazione presenti nell’isola, i partecipanti al convegno, nonché appassionati di storia e rappresentanti delle associazioni greche ed italiane di veicoli storici HWS e SDIO, convenuti a Leros per l’occasione.

Il Presidente Gen G. De Ponti, a capo di una nutrita rappresentanza dell’Ass. Gente del 15°, ed il Ten L. Tulipano, in rappresentanza dell’AAA di Bari, sono intervenuti con gagliardetti delle rispettive associazioni.

Erano presenti il Comandante della Palinuro CF G. Belfiore con gli ufficiali della nave, e gli allievi a bordo in crociera d’istruzione con il loro Comandante CC A. Minonne, che hanno formato il picchetto d’onore.

Dopo il saluto del Presidente AIAL, sono seguiti gli interventi del Mitropolitis Mons. Paisios, del Sindaco sig. Kolias e del Col. Albanese.

Il Cappellano della Palinuro TV C. Letizia ha poi recitato la Preghiera del Marinaio e benedetto le corone, cui ha fatto seguito la Preghiera dell’Aviatore recitata dal M.llo F. Sgrenci, del direttivo dell’Ass. Gente del 15°.

Sono state quindi deposte corone offerte dal Municipio, dall’Arma Aeronautica, dalla Nave Palinuro, dall’AAA di Bari e dall’AIAL, e la cerimonia si è conclusa con il Silenzio d’ordinanza suonato dal trombettiere del 588TE in commemorazione dei caduti, e dagli inni nazionali italiano e greco.

Al termine della cerimonia l‘Addetto militare all’Ambasciata ha offerto un ricevimento agli intervenuti presso il Circolo Ufficiali del 588TE, gentilmente messo a disposizione dal suo Comandante TCol I. Zografos.

thumb_aerofoto.spanos

 

Visite guidate a siti e musei storici erano state organizzate per i partecipanti alla manifestazione giunti da Grecia ed Italia e per tutti gli appassionati di storia locali e stranieri presenti, la più significativa delle quali si è svolta a M.Patella, sede del comando DICAT-FAM, dove si trova un singolare Muro di Ascolto parabolico, in merito al quale si rimanda alla pagina dedicata all’argomento.

 

 

 

thumb_SAR-lepida_gallery-03

 

Un’altra cerimonia, direttamente correlata al tema della manifestazione, si è svolta a Lepida, già sede dell’Idroscalo G.Rossetti, ad una colonna dell’ingresso originale del quale era stata collocata a cura dell’AIAL una targa commemorativa offerta dall’associazione Gente del 15° .

Il suo Presidente Gen G. De Ponti, alla presenza delle rappresentanze e dei labari delle Associazioni d’Arma, ha scoperto la targa, lanciando al termine della cerimonia il finale, rituale Mammajut!

Ha quindi consegnato il crest dell’associazione al presidente dell’AIAL ed i distintivi ai soci benemeriti L.Tulipano e B.Arcangeli.

Per l’occasione, il Presidente indossava la tuta di volo della R.A. con lo stemma del 5° Stormo Misto Egeo a cui appartenevano i reparti di volo di stanza a Leros, un esemplare dei quali è stato donato all’AIAL.

Con lui indossavano la tuta storica, fornita per l’occasione dal Museo dell’Aeronautica di Vigna di Valle, anche B. Arcangeli, rappresentante della ATA, e L. Alberghini Maltoni, rappresentante dell’associazione storica HWS, che hanno realizzato una foto-rievocazione nel corso della visita agli edifici abbandonati ed alle istallazioni superstiti dell’Idroscalo.

Una breve ma toccante cerimonia si è svolta la stessa mattina nel piccolo piazzale prospiciente la storica cappella dedicata a S.Giorgio che dà il nome alla contrada ed all’allora Arsenale, le cui istallazioni sono oggi utilizzate dalla YNTEL della marina greca.

Alla presenza di numero pubblico e del Mitropolitis, Arcivescovo  della Diocesi ortodossa di Leros, il Vicario della Diocesi cattolica di Rodi P. Luca ofm ha fatto una breve allocuzione ricordando gli uomini che in questi luoghi avevano operato e vi erano morti in difesa dell’isola, seguita dalla Preghiera dell’Aviatore recitata dal Gen DePonti.

thumb_dia_convegno

 

Nell’atrio della scuola elementare di Lakki si è tenuto un convegno articolato su due giornate a cui hanno partecipato nove storici provenienti dall’Italia, Germania e Grecia con interventi sul tema “Lo scalo idrovolanti G. Rossetti di Lepida” e “Attività aeree in Egeo, 1941-45“ e proiezioni di rari filmati d’epoca.

Gli Atti del convegno, con gli abstract degli interventi, il testo integrale con le relative slides ed i video proiettati, sono pubblicati presso la relativa pagina del sito.

 

thumb_sxoleio_web

 

Nel primo giorno del convegno, nello stesso atrio porticato semicircolare, è stata inaugurata la mostraL’aeronautica militare italiana nel Dodecanneso e l’aeroporto G. Rossetti“ con molte fotografie inedite dell’idroscalo di Lepida durante la costruzione e di aeroplani con i relativi equipaggi, provenienti dalla paziente thumb_locandina_aerovisioni_1ricerca presso gli archivi militari e di stato italiani ad opera dello storico L. Alberghini Maltoni, e di poster relativi alla Trasvolata Atlantica provenienti dal museo aeronautico di Vigna di Valle per gentile interessamento del Vicepresidente ATA B. Arcangeli, arricchite da una vetrina di reperti provenienti dai musei di Vigna di Valle e Deposito di Guerra.

 

Completava la mostra la suggestiva sezione artistica “Aerovisioni”, con grafiche in stile metafuturista a tema aeronautico del Gen. Giacomo De Ponti, in arte GiDiPi.

 

thumb_afisa3class_web

 

La manifestazione si è conclusa con un recital di musica classica del Trio Marotti-Raja-Malquori, molto applaudito dal numeroso pubblico, organizzato in collaborazione con il locale Patriarkio.

Il concerto “Tre classiche… con leggerezza” per soprano, violino e pianoforte costituiva la seconda tappa della sua tournée in Grecia, promossa e coordinata dall’associazione nell’ambito della Rete di Cooperazione Culturale e con la collaborazione dell’Istituto Italiano di Cultura.

Le artiste hanno lasciato Roma il 6 settembre per farvi ritorno il 17, facendo una prima sosta a Creta, spostandosi quindi a Leros, da dove sono ripartite alla volta di Patrasso ed Atene, per concludere infine la tournée a Salonicco.

 

 

RASSEGNA STAMPA                 [clicca sull’icona per leggere l’articolo]

 

thumb_rass.st.7_MMthumb_rass.st.6_difesaonline

 thumb_rass.st.5_ATAthumb_rass.st.4_AMthumb_rass.st.2_ag15

 

 

 

 

 

 

 

 

 

thumb_rass.st.3_riv.aeron

thumb_rass.st.1_leriakanea

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

LAST NEWS

member login