COMICS, parole e immagini

 
Δεν υπάρχουν διαθέσιμες μεταφράσεις.

thumb 74 afisa.comics leros

 

[cliccare sulla miniatura per visionare una breve selezione delle opere esposte]

  

 

Giuseppe Palumbo e Yorgos Botsos sono gli autori delle opere esposte in una mostra itinerante che percorre la Grecia da agosto 2017 a maggio 2018, per proseguire successivamente il percorso espositivo in Italia.

La mostra, organizzata dall’AIAL nell’ambito della Rete di Cooperazione Culturale Italo-Ellenica in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Atene e con l’Alto Patrocinio dell’Ambasciata d’Italia, presenta una selezione di 40 opere dei due autori, altamente rappresentativi della produzione contemporanea di comics.

 

     La scelta dei due artisti, provenienti da due Paesi vicini e così simili per indole e temperamento come Italia e Grecia, deriva non tanto dalla spinta a sottolineare improbabili affinità artistiche, bensì assumendo quali criteri di base sia il legame rappresentato dall’appartenenza alla stessa generazione, sia allo stesso tempo la diversità del percorso artistico che, pur incrociandosi in seno alle correnti creative della produzione  europea contemporanea dei comics, mostra attraverso le loro opere la polifonia e le molteplici possibilità espressive del genere.

     L’italiano Giuseppe Palumbo ed il greco Yorgos Botsos sono rappresentanti della scena europea dei fumetti e molte volte hanno pubblicato ed hanno esposto nei due Paesi. Collaboratori del periodico Vavel, che ha contribuito alla diffusione ed al rafforzamento delle qualità artistiche dei fumetti in Grecia, sono legati dall’amore per la scrittura e la narrazione, come anche dalla loro fervida relazione con l’immagine, mentre li distingue una continua ricerca per diverse interpretazioni ed espressioni nell’ambito delle loro creazioni.

     Palumbo è un camaleonte che può creare attingendo ad un tratto forte e tipico dei manifesti, ridando vita a personaggi classici dei fumetti, ma anche creando personaggi originali che portano una ventata di freschezza e varietà nella produzione contemporanea.

     Botsos si cimenta con la plasticità figurativa della narrazione, creando senza alcuno sfondo e riducendo al minimo l’intervento della parola, esprimendo le sue idee in modo prevalentemente figurativo e ricercando uno stile che rinvia sì alla pittura ma mantiene l’immediatezza e la “sorpresa” del sovvertimento insito nei comics.

     Ambedue sono molto prolifici ed hanno una forte personalità, costituendo le due facce di una medaglia preziosa e creativa.

Antonis Rallis, curatore della mostra e docente di Storia dell’Arte

presso l’Accademia d’Arte Grafica AKTO di Atene

 

thumb comics.leros gallery 02

leriakanea comics

 

La mostra, presenti Yorgos Botsos ed il curatore Antonis Rallis, è stata inaugurata a Leros, prima tappa del suo percorso espositivo in Grecia, il 27 agosto 2017 presso l’atrio colonnato della scuola elementare di Lakki.

Qui è rimasta esposta fino al 12 settembre, fornendo una eccezionale cornice ad una serie di eventi organizzati dall’associazione nella stessa location:

- la performance teatrale Giufà e il mare della locale filodrammatica l’8 e 9 settembre,

- la presentazione della riedizione del volume Lero, una battaglia per il Dodecaneso dell’amm. Spigai e la proiezione del documentario Portolago, fantasmi nell’egeo di Ioanna Asmeniadou l’11 settembre,

- il recital del quartetto Pace-Petroni-Marotti-Malquori Da Verdi a Puccini, tra realismo e verismo, prima tappa della tournée in Grecia, il 12 settembre.

. 

thumb comics.larissa gallery 02

 

Nella seconda tappa di Larissa, la mostra è stata esposta a cura del locale organismo culturale comunale presso il foyer del Teatro Ouyl dal 12 al 24 ottobre 2017.

All’inaugurazione sono intervenuti Yorgos Botsos ed il Segr.Gen. in qualità di coordinatore, ed ha fatto seguito la proiezione della prima giornata della Rassegna del cortometraggio italiano 10 corti in giro per il mondo.

 

 

 astranews_Δελτίο Ειδησεων 13/10/2017      

 

 thumb comics.messini gallery 02

A Messini, presso il Museo della Grafica Takis Katsoulidis dal 10 al 25 novembre, si è svolta la terza tappa della mostra a cura dell’Agenzia Consolare di Kalamata, del Comune di Messini e dell’Associazione Amici del Museo Katsoulidis.

Erano presenti all’inaugurazione il curatore locale sig.ra M. Bovicelli, il Maestro Katsoulidis e Yorgos Botsos, mentre nei giorni seguenti la mostra è stata oggetto di visita degli studenti delle locali scuole elementari e superiori.

 

 video edited by Y. Botsos      

 

 

 

 

 

 

 

thumb 74 copertina.catalogo

 

 

 

 

[cliccare sulla miniatura per visionare e scaricare la traduzione nella lingua complementare   

dei testi delle tavole in esposizione]   

 

  

thumb logo benettonspecial thanks to UnitedColors of Benetton    

 

 supporto informativo    logo_radioatene

LAST NEWS

member login